le mie opere -2 - Scriveresognare

Vai ai contenuti

Menu principale:

le mie opere
LE MIE OPERE - 2



TERRAPIATTA



Pistola alla mano
fanno a gara
a chi ammazza più passanti
in un giorno qualsiasi
in un viale tranquillo

Chi vince ride forte
e festeggia tutta notte
divorando carne cruda
E poi, ubriaco marcio
si scopa una puttana

Il giorno dopo
diventa dittatore
acclamato dalla folla
Lo issano sul palco
e comincia a declamare

E urla
che adesso tutto cambia
che i nemici sono zecche
Che gli asini volano
e che la terra è piatta







E urla
che il Diavolo è ai confini
Anzi, che lui è il Diavolo
No, anzi, lui è un Santo
No, forse lui è Dio

Poi vomita e rutta
e ha una crisi
epilettica
Deve essere sostituito
e ricomincia il giro

Pistola alla mano
fanno a gara
a chi ammazza più passanti
in un giorno qualunque
in un viale tranquillo


MARZO  19





IL FUTURO

Per poter morire
i vecchi dovranno pagare
una grossa cifra
alle multinazionali
Milioni di replicanti
serviranno come schiavi
Tutti gli animali
estinti
Le foreste
diventate deserti
I mari
distese grige
e ribollenti

Caos fuori controllo
nelle città
ridotte in rovina
Dittatori isterici
urlano dai balconi
mentre gendarmi
sparano sulla folla
Masse di disperati
si accalcano sui ponti
per imbarcarsi verso Marte

Ho una sirena che urla
dentro la mia testa
Ho una sirena che urla
dentro la mia testa
giorno e notte
Devo essere forte
devo essere forte
devo sembrare forte
a tutti i costi

Ma io sono troppo fragile
e sto annegando

maggio 19


















IL  PARADISO

Forse il Paradiso non esiste
Ma io ce l’ho così chiaro
nella mente
E questo mi basta

Un sentiero che attraversa
foreste infinite
e prati inondati di luce
tra il canto di mille uccelli
e sospiri
di piccole vite
Io che cammino
Con in braccio la mia gatta
e intorno
i cari amici perduti
Insieme
verso i monti lontani
Senza dolore
né paura
né freddo
né fatica





No, forse il Paradiso non esiste
Ma io ce l’ho così chiaro
nella mente
E questo mi basta

Non sarà eterna la vita
in questo pianeta disperato
Non sarà eterno il dolore
Il potere
del Demiurgo folle
che ha creato il mondo
non è infinito

APRILE 19

Torna ai contenuti | Torna al menu